Crediti della struttura sanitaria accreditata verso l’ASP e interessi moratori

Pubblicato il: 7 Febbraio 2022

Il Tribunale di Catania – IV Sezione Civile, con la decisione del 01.02.2022, sposando le tesi difensive sostenute dagli Avvocati Andrea Scuderi, Giovanni Sciangula e Rosario Calanni Fraccono, nell’interesse di una struttura sanitaria privata accreditata e convenzionata con l’Azienda Sanitaria Provinciale territorialmente competente, ha condannato quest’ultima al pagamento del credito vantato dalla struttura privata – nascente da fatture emesse per prestazioni previste negli accordi convenzionali sottoscritte – oltre interessi moratori ex Decreto legislativo 231/2002.

Il Tribunale in particolare, chiarito come l’accreditamento delle strutture sanitarie private col Servizio Sanitario Nazionale istituisca un rapporto di concessione di pubblico servizio (successivamente regolato col contratto accessivo, la convenzione), ha altresì ritenuto che tale accordo negoziale sia equiparabile ad una transazione commerciale, con l’applicazione della disciplina in tema di interessi moratori prevista dal Decreto legislativo 231/2002.

Per ricevere ulteriori informazioni o una consulenza al riguardo, è possibile contattarci alle e-mail personali dell’Avvocato Andrea Scuderi ( andreascuderi@mondolegale.it ), dell’Avvocato Giovanni Sciangula ( giovannisciangula@mondolegale.it ) e dell’Avvocato Rosario Calanni Fraccono ( rosariocalanni@mondolegale.it ).

Condividi

Crediti della struttura sanitaria accreditata verso l’ASP e interessi moratori

Pubblicato il: 7 Febbraio 2022

Il Tribunale di Catania – IV Sezione Civile, con la decisione del 01.02.2022, sposando le tesi difensive sostenute dagli Avvocati Andrea Scuderi, Giovanni Sciangula e Rosario Calanni Fraccono, nell’interesse di una struttura sanitaria privata accreditata e convenzionata con l’Azienda Sanitaria Provinciale territorialmente competente, ha condannato quest’ultima al pagamento del credito vantato dalla struttura privata – nascente da fatture emesse per prestazioni previste negli accordi convenzionali sottoscritte – oltre interessi moratori ex Decreto legislativo 231/2002.

Il Tribunale in particolare, chiarito come l’accreditamento delle strutture sanitarie private col Servizio Sanitario Nazionale istituisca un rapporto di concessione di pubblico servizio (successivamente regolato col contratto accessivo, la convenzione), ha altresì ritenuto che tale accordo negoziale sia equiparabile ad una transazione commerciale, con l’applicazione della disciplina in tema di interessi moratori prevista dal Decreto legislativo 231/2002.

Per ricevere ulteriori informazioni o una consulenza al riguardo, è possibile contattarci alle e-mail personali dell’Avvocato Andrea Scuderi ( andreascuderi@mondolegale.it ), dell’Avvocato Giovanni Sciangula ( giovannisciangula@mondolegale.it ) e dell’Avvocato Rosario Calanni Fraccono ( rosariocalanni@mondolegale.it ).