Accesso alle schede tecniche e di stima di immobili del patrimonio disponibile

Pubblicato il: 22 Giugno 2022

La Terza Sezione Interna del Tribunale Amministrativo Regionale per la Sicilia di Catania, con la recente decisione del 13.06.2022, sposando le tesi difensive sposate nell’interesse della parte ricorrente privata dagli Avvocati Andrea Scuderi e Valentina Magnano S. Lio, ha accolto il ricorso proposto ex art. 116 CPA, per ottenere il rilascio della documentazione predisposta dall’Amministrazione intimata (Agenzia del Demanio) e recante le valutazioni/schede tecniche e le perizie di stima di un immobile (appartenente al patrimonio disponibile dello Stato), in relazione al quale la parte ricorrente privata aveva manifestato il proprio interesse.

Il Tribunale, in particolare, ha ritenuto che l’Amministrazione abbia nella specie illegittimamente denegato il rilascio di tale documentazione, invocando l’esigenza di tutela della “par condicio” (in relazione all’espletamento di una futura ed eventuale procedura evidenziale per l’assegnazione dell’immobile).

Ciò in quanto l’esigenza d’un tale interesse non figura fra i limiti al diritto di accesso, per come normativamente contemplati dall’art. 24 della legge 241/1990 (e dalla disciplina regolamentare attuativa).

Per ricevere ulteriori informazioni o una consulenza al riguardo, è possibile contattarci alla e-mail personale dell’Avvocato Andrea Scuderi ( andreascuderi@mondolegale.it ) e dell’Avvocato Valentina Magnano S. Lio ( valentinamagnano@mondolegale.it ).

 

Condividi

Accesso alle schede tecniche e di stima di immobili del patrimonio disponibile

Pubblicato il: 22 Giugno 2022

La Terza Sezione Interna del Tribunale Amministrativo Regionale per la Sicilia di Catania, con la recente decisione del 13.06.2022, sposando le tesi difensive sposate nell’interesse della parte ricorrente privata dagli Avvocati Andrea Scuderi e Valentina Magnano S. Lio, ha accolto il ricorso proposto ex art. 116 CPA, per ottenere il rilascio della documentazione predisposta dall’Amministrazione intimata (Agenzia del Demanio) e recante le valutazioni/schede tecniche e le perizie di stima di un immobile (appartenente al patrimonio disponibile dello Stato), in relazione al quale la parte ricorrente privata aveva manifestato il proprio interesse.

Il Tribunale, in particolare, ha ritenuto che l’Amministrazione abbia nella specie illegittimamente denegato il rilascio di tale documentazione, invocando l’esigenza di tutela della “par condicio” (in relazione all’espletamento di una futura ed eventuale procedura evidenziale per l’assegnazione dell’immobile).

Ciò in quanto l’esigenza d’un tale interesse non figura fra i limiti al diritto di accesso, per come normativamente contemplati dall’art. 24 della legge 241/1990 (e dalla disciplina regolamentare attuativa).

Per ricevere ulteriori informazioni o una consulenza al riguardo, è possibile contattarci alla e-mail personale dell’Avvocato Andrea Scuderi ( andreascuderi@mondolegale.it ) e dell’Avvocato Valentina Magnano S. Lio ( valentinamagnano@mondolegale.it ).