Scostamento dell’offerta dalle tabelle ministeriali

Nelle gare pubbliche i valori del costo del lavoro risultanti dalle “tabelle ministeriali” costituiscono un semplice parametro di valutazione della congruità dell’offerta, con la conseguenza che l’eventuale scostamento delle voci di costo da quelle riassunte in tali “tabelle ministeriali” non legittima di per sé un giudizio di anomalia o di [...]

L'omessa separata indicazione dei costi della manodopera secondo la CGUE

Con la sentenza del 3 maggio 2019 nella causa, n. C- 309/18, la CGUE si è pronunciata sulla questione dell’esclusione da una procedura di appalto pubblico di un’azienda, per omessa separata indicazione dei costi della manodopera, sollevata in via pregiudiziale dal Tribunale Amministrativo del Lazio (con ordinanza numero 4562 del [...]

Omessa indicazione separata dei costi della manodopera

La recentissima pronunzia della Corte di Giustizia del 2 maggio 2019 in causa C-309/18 non è bastata a "placare" la querelle che agita la giurisprudenza amministrativa italiana in ordine alla possibilità o meno di attivare il soccorso istruttorio nel caso in cui il concorrente non abbia specificatamente indicato in offerta il costo [...]

Offerta economica priva di utile d'impresa

Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Molise, con la decisione del 6 aprile 2019, n. 127, ha ritenuto legittima l'esclusione del concorrente la cui offerta economica, sottoposta a verifica di anomalia ex art. 97, comma 3, del decreto legislativo 50/2016, sia risultata priva di un margine di utile d'impresa e, pertanto, [...]

Errata digitazione del numero seriale di marcatura temporale dell’offerta economica

Il Tribunale Amministrativo Regionale per la Campania - Napoli, con la decisione del 2 aprile 2019, n. 1841 che qui si segnala, ha affermato che nell’ambito delle gare telematiche, qualora la lex specialis richieda - a pena espressa di esclusione - di riportare sulla piattaforma il codice identificativo (c.d. numero seriale) generato [...]

Mancata dichiarazione dei costi della manodopera nel project financing

Il Tribunale Amministrativo Regionale per la Sicilia di Catania - Sez. II, con la sentenza breve n. 727 del 5 aprile 2019, decidendo sul ricorso proposto dalla società promotrice che non si era poi aggiudicata la gara indetta dalla Stazione appaltante ai sensi dell'art. 183, comma 15 del D. Lgs. [...]

Sottoscrizione parziale dell'offerta

Non costituisce causa di immediata esclusione ed è, invece, suscettibile di essere sanata mediante soccorso istruttorio la sottoscrizione parziale dell'offerta - sia tecnica che economica - da parte della società il cui atto costitutivo esiga la firma congiunta degli amministratori. In tal senso si è pronunziata la Prima Sezione del TAR Sardegna di [...]

Offerta redatta in violazione delle tabelle ministeriali

L'esclusione dalla gara del concorrente che sia stata disposta per violazione dei minimi retributivi stabiliti nelle tabelle ministeriali, sulla base del combinato disposto degli artt. 95, comma 10, e 97, comma 5, lett. d), del d.lgs. n. 50/2016, è legittima anche se non preceduta da contraddittorio, non venendo il rilievo [...]

Appalti da aggiudicare a corpo

E' illegittimo per difetto di proporzionalità e violazione di legge il provvedimento di esclusione da una pubblica gara, da aggiudicarsi "a corpo", che sia motivato sul rilievo dell’erronea presentazione, da parte del concorrente, dell'elenco dei prezzi (rectius: della "Lista delle lavorazioni e forniture”,  su un modello difforme da quello predisposto dalla [...]

Torna in cima