Modifiche soggettive del RTI in fase di gara, in caso di perdita dei requisiti di partecipazione ex art. 80 del Codice dei Contratti

L’Adunanza Plenaria del Consiglio di Stato con la sentenza numero 2 del 25 gennaio 2022, si è espressa sulla ammissibilità (o meno) della modificazione, in fase di gara, della composizione del raggruppamento temporaneo di imprese partecipante, qualora l’impresa mandataria o  una delle mandanti incorra nella perdita dei requisiti di partecipazione previsti [...]

I correttivi della legge di stabilità alla misura socio-economica del reddito di cittadinanza

Meritano un rapido cenno alcune delle più rilevanti modifiche apportate dalla legge di stabilità numero 234 del 30 dicembre 2021 alle disposizioni in materia di reddito di cittadinanza contenute nel decreto legge numero 4 del 28 gennaio 2019. La misura – di contrasto alla povertà, alla disuguaglianza, all'esclusione e all’emarginazione [...]

Gravi illeciti professionali: sulla necessità o meno di dichiarare in gara una precedente esclusione

La Quinta Sezione del Consiglio di Stato, con la sentenza del 20.09.2021, n. 6407, si è nuovamente trovata ad affrontare le spinose e sempre attuali questioni afferenti la corretta perimetrazione degli obblighi dichiarativi in tema di gravi illeciti professionali di cui all’art. 80, comma 5, lettere c) e c-bis) del [...]

Partecipazione alle gare d’appalto di imprese sottoposte a confisca ed amministrazione giudiziaria

E’ legittima la determinazione di escludere e non aggiudicare l’appalto alla concorrente, nei cui confronti è stato emesso provvedimento di confisca antimafia con contestuale nomina di una amministrazione giudiziaria, qualora si appuri che le dichiarazioni e la documentazione di gara (compreso il progetto tecnico e l’offerta economica) siano state sottoscritte [...]

Gravi illeciti professionali della cedente di ramo d'azienda

Il trasferimento del ramo d’azienda, oltre a determinare la cessione in favore della concorrente-cessionaria dei requisiti di capacità (contratti analoghi e fatturato specifico) in base a quali la stessa ha potuto qualificarsi ai fini della partecipazione alla gara, determina il trasferimento altresì degli eventuali illeciti professionali comunque riferibili al medesimo [...]

Allegazione in gara di certificazioni UNI EN ISO

Allorchè la lex specialis di gara richieda ai concorrenti di allegare le certificazioni UNI EN ISO di cui all'art. 87 del decreto legislativo 50/2016, mediante “documento informatico firmato digitalmente dall’ente certificatore”, ovvero “scansione delle certificazioni corredata da dichiarazione di conformità all’originale ai sensi del DPR 445/2000 firmata digitalmente dal legale rappresentante dell’impresa”, [...]

Violazione degli obblighi informativi in tema di gravi illeciti professionali

Con la decisione numero 2407 del 12 aprile 2019, la V Sezione del Consiglio di Stato ha fornito alcuni chiarimenti in ordine alle differenze che corrono, nell’ambito degli obblighi informativi in tema di gravi illeciti professionali, tra le figure di dichiarazione falsa, omessa ovvero reticente, precisando altresì che l’esclusione automatica [...]

L'omessa separata indicazione dei costi della manodopera secondo la CGUE

Con la sentenza del 3 maggio 2019 nella causa, n. C- 309/18, la CGUE si è pronunciata sulla questione dell’esclusione da una procedura di appalto pubblico di un’azienda, per omessa separata indicazione dei costi della manodopera, sollevata in via pregiudiziale dal Tribunale Amministrativo del Lazio (con ordinanza numero 4562 del [...]

Invarianza della soglia di anomalia

Il Tribunale Amministrativo per il Lazio di Roma - Sezione Prima, con la decisione del 29 aprile 2019 n. 5385, ha ritenuto legittimo l’operato del seggio di gara che, operando la correzione della graduatoria già approvata, all'esito di alcune successive esclusioni, in applicazione del principio di invarianza della soglia di anomalia di [...]

Torna in cima