Avvalimento condizionato (al previo pagamento dei costi all’ausiliaria)

La Sezione Seconda del Tribunale Amministrativo Regionale per la Sicilia di Catania, con la recente sentenza dell’8 luglio 2022 n. 1834, ha precisato i requisiti di validità del contratto di avvalimento, soffermandosi in particolare sull’ammissibilità (o meno) della condizione contrattuale che subordina l’effettuazione delle prestazioni dell’ausiliaria, al preventivo pagamento dei [...]

Abuso edilizio entro la fascia di rispetto autostradale

La Seconda Sezione interna del Tribunale Amministrativo Regionale per la Sicilia di Palermo, con la recentissima sentenza del 27.06.2022 n. 2096, si è pronunciata sulla possibilità di sanatoria di opere abusive, realizzate in prossimità del confine autostradale, in contrasto con i vincoli di inedificabilità, previsti in tema di distacchi delle [...]

Informativa antimafia emessa a seguito di rinvio a giudizio

Il provvedimento di rinvio a giudizio per uno dei delitti di cui all’art. 84, co. 4, lett. a) d.lgs. 159/11 non appare sufficiente, di per sé solo, a motivare una informativa antimafia, non potendosi realizzare un automatismo tra il decreto con cui è disposto il giudizio e il provvedimento prefettizio. In questi termini si è pronunciata la Prima [...]

Insediamenti produttivi in verde agricolo

Il TAR Sicilia di Catania, con la decisione del 10.06.2019 n.1401, ha fornito interessanti chiarimenti sulla disciplina in materia di realizzazione di insediamenti produttivi in verde agricolo, posta dall’art. 22 della legge regionale siciliana 22 dicembre 1978, n. 71, come modificato dall’art.6 co.1 L.R. 17/1994 (a norma del quale “nelle [...]

Demolizione e fedele ricostruzione nei pressi di una autostrada

Il Tar Palermo, con sentenza del 17 maggio 2019 numero 1366,  ha affermato il principio secondo cui lo jus aedificandi del lotto, divenuto libero a seguito di demolizione o di crolli, segue le norme urbanistiche vigenti alla data di realizzazione del manufatto, nel rispetto del regime vincolistico vigente alla data di ricostruzione. La [...]

Sospensione dell'autorizzazione allo scarico e principio di proporzionalità

Il TAR Sicilia Catania, con la sentenza 1053 del 06/05/2019 ha rimarcato l'importanza del principio di proporzionalità cui deve sempre essere ispirata l'azione amministrativa e quindi i provvedimenti disposti dall'amministrazione, con particolare riferimento ai provvedimenti sanzionatori in materia di autorizzazione allo scarico di acque urbane reflue, a mezzo impianti di depurazione. [...]

Tettoia o pensilina: serve la concessione edilizia?

Con la sentenza de 16.05.2019 n.1155 il Tribunale Amministrativo di Catania ha respinto il ricorso afferente alla legittimità del provvedimento di rigetto dell’istanza di autorizzazione edilizia per la costruzione di una pensilina in struttura precaria a seguito di parere negativo della c.e.c., ai sensi del quale, per la realizzazione di [...]

Omessa verifica sui costi della manodopera (prima dell'aggiudicazione)

Quid iuris nel caso in cui il Seggio di gara ometta del tutto di verificare, prima dell'aggiudicazione, il rispetto da parte dell'offerente di quanto previsto all'articolo 97, comma 5, lettera d) del decreto legislativo 50/2016 in tema di congruità dei costi della manodopera indicati in offerta, ai sensi del comma 10 dell'art. 95 [...]

Mancata sottoscrizione dei verbali di concorso indetto da fondazione lirico-sinfonica

La Seconda Sezione del TAR Sicilia di Palermo, con la decisione dell'8 maggio 2019 n.1274, nel decidere su ricorso proposto avverso la graduatoria di una selezione pubblica di Professori di Orchestra indetta da una fondazione lirico-sinfonica, ritenuta la propria giurisdizione sulla controversia (cfr. Cons. Stato, sez. II, Adunanza di Sezione del 4 luglio [...]

Il decreto di adozione del Piano Paesaggistico spetta all'Assessore

Il Tribunale Amministrativo di Catania, con la sentenza 964 del 30 aprile 2019,  ha accolto il ricorso promosso per l'impugnazione del decreto dell’Assessore dei beni culturali della Regione Siciliana di approvazione del piano paesaggistico dell’«ambito 9» della provincia di Messina, in ragione della illegittimità per difetto di competenza dirigenziale del decreto di adozione [...]

Torna in cima